Caldarera - Origine del Cognome

Origine del cognome Caldarera
Origine
Potrebbe derivare da soprannomi di mestiere (caldaro o calderaro, fabbricante di caldaie e altri recipienti di rame) oppure da toponimi come Caldera (ME) o Torre Caldera (AL) o ancora da indicativi di località, come si può leggere in uno scritto del 1183 tratto dal Codice Diplomatico della Lombardia medievale: "...a sero via canpus dicitur in Zerbo prope Dupum de la Caldera, est iugera quattuor et perticas quattuor. et tabulas undecim...".
Il cognome Caldara, oltre al ceppo milanese, bergamasco, ne ha uno nel barese ed uno nel palermitano.
Caldarelli ha un ceppo napoletano ed uno romano, con presenze in tutto il centro Italia.
Caldarera è soprattutto siciliano.
Caldari ha un ceppo nel riminese, uno nelle Marche, uno del perugino ed uno romano.
Caldarini è tipicamente lombardo e romano.
Caldarino è quasi unico.
Caldiera è veneto.
Caldieri ha un ceppo campano ed uno veneto.
Caldarone è sparso su tutta le penisola.
Caldarulo è pugliese, del barese.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 116 famiglie Caldarera in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Caldarera in Italia!
Popolarità
Il cognome Caldarera è 2395° nella regione Sicilia
Il cognome Caldarera è 965° nella provincia di Ragusa
Il cognome Caldarera è 11° nel comune di Verrone (BI)
Stemma
Stemma della famiglia Caldarera non presenteCaldarera (SIC) (Piazza Armerina) Titolo: barone di Menta, Raulica, Camemi di Piazza; marchese
di rosso, alla caldaia, manicata e sormontata da tre stelle ordinate in fascia nel capo, il tutto d’oro
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook