Calandri - Origine del Cognome

Origine del cognome Calandri
Origine
Potrebbe derivare da un soprannome legato ad una caratteristica fisica o al mestiere di parrucchiere, infatti caliendrum era il vocabolo latino per "parrucca". Tracce di questa cognomizzazione si trovano a Napoli nel XIV secolo in un proclama di re Ladislao: "Ladislaus rex Privilegia atque rescripta concessa fore concernimus personisque tanguntur volumus observando sic remanere proficua quod in eorum firmitate et stabilitate permaneant et nullius diminucionis incomoda pertinescant... ...Petruccius Mercolinus dictus Liparo, Feulus de Lauro, Petruccius Calandra, Antonellus Castallanus Amerosus Zaccaria...".
Nel 1400  si ha il fiorentino Piero Calandri (1419-1468) come appartenente alla più grossa ed importante famiglia di maestri d'abaco fiorentini; nel 1600 a Ceva (CN) si trova il medico Stefano Calandri; nel 1400 nel cosentino a Spezzano un certo Calandro risulta tra gli esattori del fisco aragonese.
Il cognome Calandra è tipico siciliano con un ceppo anche nel napoletano.
Calandri sembra avere un nucleo nel Piemonte occidentale ed uno nel perugino. Calandria, rarissimo, sembra specifico del savonese.
Calandro è campano, ma con un ceppo anche nel trapanese.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 241 famiglie Calandri in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Calandri in Italia!
Popolarità
Il cognome Calandri è 1138° nella regione Umbria
Il cognome Calandri è 232° nella provincia di Cuneo
Il cognome Calandri è nel comune di Lisio (CN)
Stemma
Stemma della famiglia CalandriCalandri (LAZ) (Roma)
di nero, a cinque cotisse d'argento, al leone di rosso, attraversante
Stemma della famiglia CalandriCalandri (TOS) (Firenze)
D'azzurro, alla fascia accompagnata in capo da due crescenti montanti e in punta da una stella a otto punte, il tutto d'oro
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook