Anzaldi - Origine del Cognome

Origine del cognome Anzaldi
Origine
Deriva dal nome longobardo Ansoaldo di cui si hanno tracce fin dal 600. Si ricorda il Vescovo Ansoaldo di Poitiers legato alla storia di San Filiberto, e l'Ansoaldo notaio di corte di Rotari il re longobardo del famoso editto di Rotari dell'anno 643.  
Tracce di questa cognomizzazione si hanno ad esempio a Pisa in un atto del 1210, facente parte della raccolta di Pergamene di Lunigiana, dove si legge: "...elegit et constituit Corsum quondam fratrem Forestani et Garsendam eius uxorem et filiam quondam Bonvassalli Ansoaldi, presentes et suscipientes, operaios et rectores atque administratores."
Il cognome Ansaldo è specifico genovese.
Ansaldi  oltre che ligure è più propriamente torinese e cuneese, con ceppi anche nel basso Piemonte e milanese, in Toscana ed uno persino in Sicilia.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 206 famiglie Anzaldi in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Anzaldi in Italia!
Popolarità
Il cognome Anzaldi è 2090° nella regione Sicilia
Il cognome Anzaldi è 316° nella provincia di Caltanissetta
Il cognome Anzaldi è 13° nel comune di San Mauro Castelverde (PA)
Stemma
Stemma della famiglia Anzaldi non presenteAnzaldi (SIC) (Sicilia) Titolo: barone di Spataro; marchese di Spataro
d’azzurro, al destrocherio d’argento, impugnante un giglio d’oro, e la campagna di argento, con tre rose unite col fusto in alto
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook