Sacchetti - Origine del Cognome

Origine del cognome Sacchetti
Origine
Potrebbe derivare da soprannomi legati al mestiere di fabbricante o venditore di sacchi o di trasportatore di sacchi oppure da variazioni dell'aferesi del nome Isacco (dall'ebraico Isehaq che significa "Dio sorride"). Fra le prime attestazioni del cognome si ritrova Saccaro in un documento siciliano dell'archivio di Cusa del 1130 e Saccone Tarlati a Firenze nel 1300.
Il cognome Sacco è assolutamente panitaliano con maggiore concentrazione in Piemonte e Campania. Sacchi ha un nucleo importante nell'areale che comprende le province di Alessandria, Pavia, Milano, Novara e Lecco, ma ha presenze significative in tutto il centro nord. Sacchetti è presente al centro nord. Sacchinelli, molto raro, sembrerebbe avere un piccolissimo ceppo nella provincia di Vibo Valentia. Sacchini ha vari ceppi concentrati nel centro-nord. Sacchino è praticamente unico. Saccon è decisamente veneto, mentre Saccone ha vari ceppi tra cui quello in Liguria, a Roma, in Campania, nel foggiano e nella Sicilia sudorientale. Sacconi, oltre al piccolo ceppo padovano, ne ha vari in Toscana, uno nel perugino ed uno nel viterbese e romano.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 2073 famiglie Sacchetti in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Sacchetti in Italia!
Popolarità
Il cognome Sacchetti è 115° nella regione Molise
Il cognome Sacchetti è 61° nella provincia di Latina
Il cognome Sacchetti è nel comune di Vallecorsa (FR)
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook