Pilati - Origine del Cognome

Origine del cognome Pilati
Origine
Dovrebbe derivare dal cognomen latino Pilatus portato ad esempio dal famosissimo Ponzio Pilato, prefetto in Giudea, che condannò Gesù Cristo alla flagellazione e crocifissione.
Tracce di queste cognominizzazioni si trovano ad esempio nel Trentino con Carlo Antonio Pilati  (Tassullo -TN, 1733-1802) illustre scrittore di cultura giuridica.
Il cognome Pilati ha un nucleo nell'area che comprende bresciano, trentino e vicentino, un ceppo bolognese ed uno trapanese.
Pilato è tipico del sud con un nucleo principale in Sicilia, uno importante nel barese e ad Ischia (NA) ed uno non secondario a Guardavalle (CZ).
 
Varianti
Presenza
Ci sono circa 584 famiglie Pilati in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Pilati in Italia!
Popolarità
Il cognome Pilati è 187° nella regione Trentino-Alto Adige
Il cognome Pilati è 130° nella provincia di Trento
Il cognome Pilati è nel comune di Zambana (TN)
Stemma
Stemma della famiglia Pilati non presentePilati (LOM) (Maderno, Toscolano)
d'azzurro, al leone d'oro seduto su uno sgabello dello stesso ed afferrante con le branche anteriori un'aquila sorante di nero
Stemma della famiglia Pilati non presentePilati (LOM) (Brescia)
giglio di oro accompagnato in capo e in punta da - 2 rastrelli affrontati di argento posti in doppia fascia appuntati tutto su azzurro
Stemma della famiglia Pilati non presentePilati (SIC) (Monte San Giuliano) Titolo: barone di Rocca di Giglio; marchese della Gran Torre
d’argento, al cato (vaso) manicato di nero, sormontato da tre palle dello stesso, male ordinate
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook