Piantanida - Origine del Cognome

Origine del cognome Piantanida
Origine
Personaggio importante fu il teologo Giuseppe Piantanida (1485 - 1556) da Ferno (VA), probabile luogo d'origine della famiglia, che scrisse "Istruzioni per celebrare degnamente l'Orazione delle 40 Ore (Milano 1571)". I Piantanida furono feudatari di Cuggiono (MI) nel 1600. In una lettera del 1576 scritta da Francesco Tornielli, si legge: "...l'ingignero Pellegrino, accompagnato da Pietro Piantanida, fabbriciere della chiesa di S. Vittore al Campo di Milano...". Nel 1594 ci sono tracce a Milano dei Marchesi Piantanida che avrebbero ospitato San Camillo al suo arrivo nel capoluogo lombardo. I Piantanida sono nobili titolari del feudo delle terre di Cuggiono (MI) dal 26 novembre 1672  fino al 1796.
Il cognome Piantanida è tipico della zona compresa tra varesotto, milanese e novarese. 
Presenza
Ci sono circa 361 famiglie Piantanida in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Piantanida in Italia!
Popolarità
Il cognome Piantanida è 1755° nella regione Lombardia
Il cognome Piantanida è 95° nella provincia di Novara
Il cognome Piantanida è nel comune di Somma Lombardo (VA)
Stemma
Stemma della famiglia Piantanida non presentePiantanida (LOM) (Milano) Titolo: conte, marchese, principe, patrizio di Milano
di rosso con una banda d'oro accostata da due alberi al naturale. Capo d'oro caricato di un'aquila bicipite di nero
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook