Nardi - Origine del Cognome

Origine del cognome Nardi
Origine
Deriva, direttamente o attraverso ipocoristici, modificazioni o accrescitivi, dal nome medioevale italiano Nardo che si attesta sin dal basso Medioevo anche come cognome autonomo. Nardo, aferesi di nomi come Leonardo o Bernardo, deriva dal germanico hard che significa "forte, coraggioso".
Il cognome Nardi, panitaliano, è diffuso particolarmente al centro nord.
Nardo sembrerebbe avere più ceppi: nel Veneto, nella Sicilia sudorientale e in Lombardia.
Nardiello è specifico del sud ed in particolare della Campania e della Basilicata. Nardin è tipico del Triveneto.
Nardini è più propriamente toscano.
Nardone è specifico della zona che comprende le province di Roma, Latina e Frosinone, con un nucleo nel beneventano e avellinese.
Nardoni dovrebbe avere due nuclei, uno nel Lazio e l'altro in Toscana.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 4875 famiglie Nardi in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Nardi in Italia!
Popolarità
Il cognome Nardi è 50° nella regione Toscana
Il cognome Nardi è 15° nella provincia di Macerata
Il cognome Nardi è nel comune di Castelnuovo Magra (SP)
Stemma
Stemma della famiglia NardiNardi (TOS) (Pistoia)
Palato di sei pezzi d'azzurro e d'argento, alla sbarra attraversante di rosso, attraversata a sua volta dalla banda d'oro
Stemma della famiglia NardiNardi (TOS) (Firenze)
Inquartato decussato di vaio e d'oro
Stemma della famiglia NardiNardi (TOS) (Toscana)
D'argento, a tre spade basse di rosso poste in banda e ordinate l'una sull'altra, e al capo palato di oro e di rosso di otto pezzi
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook