Nardi - Origine del Cognome

Origine del cognome Nardi
Origine
Deriva, direttamente o attraverso ipocoristici, modificazioni o accrescitivi, dal nome medioevale italiano Nardo che si attesta sin dal basso Medioevo anche come cognome autonomo. Nardo, aferesi di nomi come Leonardo o Bernardo, deriva dal germanico hard che significa "forte, coraggioso".
Il cognome Nardi, panitaliano, è diffuso particolarmente al centro nord.
Nardo sembrerebbe avere più ceppi: nel Veneto, nella Sicilia sudorientale e in Lombardia.
Nardiello è specifico del sud ed in particolare della Campania e della Basilicata. Nardin è tipico del Triveneto.
Nardini è più propriamente toscano.
Nardone è specifico della zona che comprende le province di Roma, Latina e Frosinone, con un nucleo nel beneventano e avellinese.
Nardoni dovrebbe avere due nuclei, uno nel Lazio e l'altro in Toscana.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 4875 famiglie Nardi in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Nardi in Italia!
Popolarità
Il cognome Nardi è 50° nella regione Toscana
Il cognome Nardi è 15° nella provincia di Macerata
Il cognome Nardi è nel comune di Castelnuovo Magra (SP)
Stemma
Stemma della famiglia NardiNardi (TOS) (Toscana)
Stemma della famiglia NardiNardi (TOS) (Toscana)
D'argento, a tre spade basse di rosso poste in banda e ordinate l'una sull'altra, e al capo palato di oro e di rosso di otto pezzi
Stemma della famiglia NardiNardi (LAZ) (Velletri)
troncato d'azzurro e d'argento a tre stelle d'oro nel 1º; al monte isolato di tre cime di verde su cui poggia una civetta al naturale, sinistrata da un ramo di nardo dello stesso nel 2º
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook