Graziosi - Origine del Cognome

Origine del cognome Graziosi
Origine
Dovrebbe derivare dal nome augurale medioevale Gratiosus di cui si ha un illustre esempio nella seconda metà del 1400 con il geografo Grazioso Benincasa:  "Gratiosus Benincasa Anconitanus composuit Venetiis anno Domini MCCCCLXXIII", autore di atlanti e portolani del mediterraneo.
Il cognome Graziosi ha un ceppo tra modenese e bolognese, uno tra Marche, Umbria, Abruzzo e Lazio ed uno nell'avellinese.
Grazioso ha un ceppo campano nel napoletano e salernitano, uno nel barese, uno calabrese ed uno nel catanese.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 996 famiglie Graziosi in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Graziosi in Italia!
Popolarità
Il cognome Graziosi è 389° nella regione Lazio
Il cognome Graziosi è 217° nella provincia di Avellino
Il cognome Graziosi è nel comune di Montenero Sabino (RI)
Stemma
Stemma della famiglia GraziosiGraziosi (LAZ) (Roma)
di azzurro alla campagna mareggiata d'argento sormontata dalla mezzaluna crescente dello stesso, con tre stelle di sei raggi d'oro male ordinate nel punto del capo
Stemma della famiglia Graziosi non presenteGraziosi (LAZ) (Velletri)
d'azzurro, al crescente voltato d'argento, accompagnato in capo da tre stelle d'oro (8) male ordinate 1, 2, e in punta da onde marine al naturale
Stemma della famiglia Graziosi non presenteGraziosi (LAZ) (Velletri) Titolo: nobile di Velletri
d'azzurro al crescente volto d'argento accompagnato in capo da tre stelle d'oro, male ordinate ed in punta da un mare fluttuoso d'argento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook