Garofalo - Origine del Cognome

Origine del cognome Garofalo
Origine
Deriva dal nome latino Garofalus (attestato in Liguria nel 1157), legato a sua volta al fiore della pianta del garofano (dal greco karyophyllon che significa "frutto con foglia"). Una seconda possibile derivazione è dal toponimo Garofali (CE) o da nomi di località simili e ormai scomparse.
Il cognome Garofalo è diffuso in tutta l'Italia, particolarmente al centro sud. Garofali dovrebbe essere della provincia di Frosinone.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 5007 famiglie Garofalo in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Garofalo in Italia!
Popolarità
Il cognome Garofalo è 62° nella regione Campania
Il cognome Garofalo è 10° nella provincia di Siracusa
Il cognome Garofalo è nel comune di Lioni (AV)
Stemma
Stemma della famiglia Garofalo non presenteGarofalo (ramo di Palermo) (CAM) (Napoli) Titolo: baroni
di oro allo scaglione di nero, accompagnato in punta da un seme di garofano al naturale
Stemma della famiglia Garofalo non presenteGarofalo (SIC) (Palermo, Catania, Trapani) Titolo: marchese della Scaletta; duca di Rebuttone
d’oro, allo scaglione di nero, accompagnato nella punta da un garofano di rosso
Stemma della famiglia Garofalo non presenteGarofalo (ramo di Cosenza) (CAL CAM) (Napoli, Cosenza) Titolo: duca di Rotino, marchese della Rocca, patrizio di Cosenza
di azzurro al leone d'oro lampassato di rosso tenente un ramo di garofano fiorito di tre
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook