Fortini - Origine del Cognome

Origine del cognome Fortini
Origine
Fortini è comune a tutta la fascia longitudinale che dalla Lombardia, attraverso l'Emilia, la Toscana e l'Umbria arriva al Lazio, Fortino è specifico del salernitano e cosentino, derivano dal nome medioevale Fortino, un esempio di questo uso lo troviamo già in epoca longobarda, in una charta donationis del 742 si legge: "...Signum + manus Fortini uiri deuoti filius Todoni de Ceciliano, testis..." e nel Codice Diplomatico della Lombardia medievale in un atto dell'anno 1194 scritto in Vimercate (MI): "In nomine Domini. Anno a nativitate domini nostri Iesu Christi millesimo centesimo nonageximo quarto, quintodecimo die madii, indicione duodecima... ...in predicto burgo in porta que dicitur Sancti Damiani, cui est a mane Iohannis qui dicitur de Canova, a meridie heredum Presbiteri Capitanii, a sero Gervasii, a monte accessium et in aliquo Fortini qui dicitur Guarmasii...".  Traccia di questa cognomizzazione la troviamo in Toscana a Castelfiorentino (FI) dove nel 1515 nasce Davitte Fortini che diventerà poi un famoso maestro di opere idrauliche e militari e, sotto i Medici, primo mastro costruttore al fianco di Giorgio Vasari nella costruzione di ville e palazzi in tutta la Toscana.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 1333 famiglie Fortini in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Fortini in Italia!
Popolarità
Il cognome Fortini è 283° nella regione Umbria
Il cognome Fortini è 25° nella provincia di Ferrara
Il cognome Fortini è nel comune di Ariccia (RM)
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook