Farina - Origine del Cognome

Origine del cognome Farina
Origine
Dovrebbe derivare, direttamente o tramite variazioni ipocoristiche o simili, da soprannomi legati al mestiere di mugnaio o di lavorante presso un mugnaio.
Il cognome Farina è diffuso in tutt'Italia; Farinacci ha un ceppo umbro a Terni ed a Gualdo Tadino nel perugino, uno a Chieti ed uno a Roma. Farinaccio è specifico della provincia di Campobasso, di Gildone e della stessa Campobasso. Farinari è quasi unico ed è probabilmente dovuto ad una diversa trascrizione di Farinaro che sembrerebbe specifico del casertano, di Aversa in particolare. Farinati ha un ceppo a Verona ed a Rovereto nel trentino ed uno a Mirano nel veneziano; Farinazzo è tipicamente veneto del veronese e del padovano. Farinelli è molto diffuso in tutta l'Italia centrosettentrionale, con massima concentrazione nella fascia che comprende la Romagna, le Marche, l'Umbria ed il Lazio, e con piccoli ceppi anche nel sassarese e nel napoletano. Farinetti è specifico della zona che comprende il torinese, il cuneese, l'astigiano, l'alessandrino ed il genovese. Farini sembrerebbe avere un ceppo nel bolognese a Bologna, Monghidoro e San Benedetto Val di Sambro, uno nell'aretino a Poppi, Arezzo, Cortona e Chiusi Della Verna, ed in Sicilia a Mezzojuso (PA).
Varianti
Presenza
Ci sono circa 7558 famiglie Farina in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Farina in Italia!
Popolarità
Il cognome Farina è 56° nella regione Lombardia
Il cognome Farina è 27° nella provincia di Caserta
Il cognome Farina è nel comune di Garlasco (PV)
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook