Donadei - Origine del Cognome

Origine del cognome Donadei
Origine
Donadei è molto raro, ha un ceppo certo nel Salento e probabilmente altri ormai pressocchè estinti, Donadeo, sempre molto raro, oltre al ceppo salentino, ne ha anche uno nel napoletano, Donadio è molto diffuso dal Lazio al cosentino, comprendendo il napoletano e salernitano e la Basilicata, derivano dal nome gratulatorio medioevale cristiano Donadeus di cui abbiamo un esempio nel Codice Diplomatico della Lombardia medievale, dove, all'anno 1189, in un atto di vendita scritto in Pavia, leggiamo: "...In burgo Papie. Donadeus Cavalerius et Petracius eius filius , qui professi sunt vivere lege Longobardorum, ipso Donadeo eidem filio suo consenciente, vendiderunt Henrico filio quondam Appiani Tornatoris ..:".  Tracce di questa cognomizzazione le troviamo in Umbria a Narni (TR) nel 1200: "...Eodem die in domo Episcopali coram Rainaldo Donadei, et Nicolao de Cese, Bonacursus Manfredutij promisit, dedit, concessit, et tradidit ipsi ..:".
Varianti
Presenza
Ci sono circa 165 famiglie Donadei in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Donadei in Italia!
Popolarità
Il cognome Donadei è 1809° nella regione Puglia
Il cognome Donadei è 526° nella provincia di Lecce
Il cognome Donadei è 18° nel comune di Acceglio (CN)
Stemma
Stemma della famiglia DonadeiDonadei (Dronero) Titolo: conti di S. Marcello; visconti di Demonte; signori di Sala
Troncato, al 1º d'azzurro, alla colomba al naturale volante, al 2º di rosso, all'olivo al naturale
Stemma della famiglia DonadeiDonadei (Abruzzo)
D’azzurro alla stella caudata d’oro
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook