Di Michele - Origine del Cognome

Origine del cognome Di Michele
Origine
Forma patronimica dove il De ed il Di sta "per figlio di", riferendosi a famiglie il cui padre del capostipite aveva come nome Michele.
Il cognome Di Michele ha un grosso ceppo abruzzese, un ceppo romano e nel reatino, uno molisano, uno nel foggiano ed uno nel tarentino.
Dimichele è tipico del tarentino.
Di Micheli, praticamente unico è quasi sicuramente dovuto ad un errore di trascrizione.
De Michele è tipico dell'area che comprende la Puglia in particolare, la Campania ed il Molise, con ceppi anche nell'aquilano e nel romano ed in Sicilia nel messinese e nel palermitano.
Demichele sembrerebbe specifico del barese.
De Micheli ha un ceppo in Lombardia, nell'alessandrino, nel piacentino ed in Liguria, ha un ceppo fiorentino, uno romano ed uno nel Salento.
Demicheli sembrerebbe specifico dell'area alessandrina.
Demichelis, sicuramente piemontese, è diffuso nel torinese e nel cuneese, ma con presenze significative anche nell'alessandrino.
De Michelis ha un ceppo ligure ed uno nell'area che comprende l'aquilano, il reatino ed il romano.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 885 famiglie Di Michele in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Di Michele in Italia!
Popolarità
Il cognome Di Michele è 37° nella regione Abruzzo
Il cognome Di Michele è nella provincia di Pescara
Il cognome Di Michele è nel comune di Alanno (PE)
Stemma
Stemma della famiglia Di Michele non presenteDi Michele (Burgio, Palermo) Titolo: barone di S. Giuseppe, Villaurea
fasciato d'oro e d'azzurro, le fasce caricate di 21 tortelli o bisanti dell'uno nell'altro ordinati 6, 5, 4, 3, 2 e 1
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook