Curio - Origine del Cognome

Origine del cognome Curio
Origine
Curio è assolutamente rarissimo, Curione, abbastanza raro, ha ceppi nel barese e nel palermitano, Curioni un po' meno raro, sembrerebbe tipico del nordmilanese, varesotto e comasco, derivano dal cognomen latino Curio (Curionis) di cui abbiamo un esempio nel De Bello Gallico di Giulio Cesare: "...Qua in fuga Fabius Pelignus quidam ex infimis ordinibus de exercitu Curionis primus agmen fugientium consecutus magna voce Varum nomine appellans requirebat...".  Tracce di questa cognomizzazione le troviamo nel 1200 a Gallarate, dove i Curioni sono annoverati tra i nobili della città, nel 1300 nel comasco con Bertrame Curione nativo di Asso (CO) in qualità di prevosto di Dervio (LC): "...In  nomine domini Anno a nativitate eiusdem millesimo trecentesimo sexagesimo septimo Indictione quinta - die decimo septimo mensis Januarij In presentia mei notarij testiumque infrascriptorum ad hoc vocatorum et rogatorum dominus presbiter Bertramus Curionus prepositus ecclesie sancti petri de Dervio suo nomine proprio...".
Varianti
Presenza
Ci sono circa 4 famiglie Curio in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Curio in Italia!
Popolarità
Il cognome Curio è 7811° nella regione Abruzzo
Il cognome Curio è 3187° nella provincia di L'Aquila
Il cognome Curio è 177° nel comune di Ischia di Castro (VT)
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook