Cianci - Origine del Cognome

Origine del cognome Cianci
Origine
Dovrebbe derivare, direttamente o tramite ipocoristici dialettali o con l'aggiunta di particelle patronimiche De o Di, dal nomen latino Ciancius, di cui si hanno tracce ad esempio nel Codice Diplomatico Longobardo sotto l'anno 768.
Un esempio di questa cognominizzazione lo si trova a Perugia, dove nell'albo degli iscritti alla locale Università nell'anno 1582 viene citato un certo Flaminius Ciancius.
Il cognome Cianci è tipico della fascia che comprende: Abruzzi, Molise, Lazio, Campania, Basilicata e Puglia.
Ciancio è specifico della Campania litoranea, Calabria e Sicilia sud orientale.
Cianciulli è tipicamente campano, soprattutto dell'avellinese, del napoletano e del salernitano.
Cianciullo, molto più raro, ha un piccolo ceppo in Molise a Campobasso e Jelsi ed uno ancora più piccolo nel salernitano a Nocera Inferiore.
De Ciancio, rarissimo, sembra cosentino mentre Di Ciancio, altrettanto raro, parrebbe laziale.
Cianciarini è praticamente unico.
 
Varianti
Presenza
Ci sono circa 1004 famiglie Cianci in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Cianci in Italia!
Popolarità
Il cognome Cianci è 209° nella regione Abruzzo
Il cognome Cianci è 129° nella provincia di Chieti
Il cognome Cianci è nel comune di Roccascalegna (CH)
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook