Carollo - Origine del Cognome

Origine del cognome Carollo
Origine
Deriva, direttamente o attraverso forme ipocoristiche, dal nome medioevale Carolus, o dall'ipocoristico del nome latino Carus. Di quest'uso si ha un esempio in quest'atto del 1564: "Ego Antonius, filius quondam domini Caroli ex nobilibus Gregii et Arborii, notarius ducalis civis et habitans in presenti civitate Vercellarum assumptus fui in collegio dominorum notariorum predicte civitatis de anno nativitatis Domini nostri Iesu Christi millesimo quingentesimo sexagesimo quarto...".
Il cognome Carollo ha un ceppo veneto, in particolare nel vicentino ed uno siciliano, in particolare nel palermitano e nel trapanese.
Carolo è tipico del vicentino e padovano.
Carola ha un ceppo sardo a Sant`Antonio Di Gallura (OR), uno a Roma, a Napoli, Caserta e nel salernitano.
Caroli ha ceppi in Lombardia nel bergamasco, un importante nucleo in Emilia e Romagna, a Roma ed in Puglia, soprattutto tra tarentino e brindisino.
Carolina, assolutamente raro, sembrerebbe siciliano, della parte occidentale dell'isola.
Carolini, molto raro, è tipico dell'Italia Centrale, in particolare del romano e del viterbese.
Carolino è praticamente unico.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 1460 famiglie Carollo in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Carollo in Italia!
Popolarità
Il cognome Carollo è 179° nella regione Veneto
Il cognome Carollo è nella provincia di Vicenza
Il cognome Carollo è nel comune di Lugo di Vicenza (VI)
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook