Bellotti - Origine del Cognome

Origine del cognome Bellotti
Origine
Potrebbe derivare da uno dei tanti toponimi con la radice bell- oppure da un soprannome sempre legato al vocabolo bello, usato come attributo, o ancora dal nome medioevale Bellotto. 
Bellotti è stata anche una nobile famiglia che ha annoverato tra i propri membri dei Decurioni di Lodi: Manfredi fu console nel 1143, Achille console nel 1198, Guido e Bellotto furono Pari della Curia vescovile nominati dal Vescovo nel 1220.
Il cognome Bellotti è presente in tutto il nord, ha un forte nucleo in Lombardia, ma anche in Emilia ed in Ligura e sono presenti ceppi anche nel foggiano e nel napoletano.
Belloti, presente solo a Palermo è probabilmente dovuto ad un'errore di trascrizione.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 1816 famiglie Bellotti in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Bellotti in Italia!
Popolarità
Il cognome Bellotti è 309° nella regione Lombardia
Il cognome Bellotti è 51° nella provincia di Novara
Il cognome Bellotti è nel comune di Mariano Comense (CO)
Stemma
Stemma della famiglia BellottiBellotti (EMI LAZ) (Piacenza, regione romana) Titolo: nobile di Piacenza
partito: nel 1° ripartito d'oro e d'azzurro al leone dell'uno nell'altro; nel 2° d'oro alla banda d'azzurro accompagnata da due gamberi di rosso
Stemma della famiglia BellottiBellotti (LAZ) (Roma)
partito: nel 1º troncato d'oro e d'azzurro al leone rampante dell'uno nell'altro; nel 2º d'oro alla banda d'azzurro, accompagnata da 2 gamberi di rosso
Stemma della famiglia BellottiBellotti (SIC) (Sicilia)
Arma: campo d'oro con tre fasce di rosso. Corona di barone
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook