Bellomo - Origine del Cognome

Origine del cognome Bellomo
Origine
Potrebbe derivare da soprannomi legati al vocabolo bell'uomo, inteso come augurio al proprio figlio che possa essere nella vita un bell'uomo oppure da nomi medioevali come Bellomus di cui si ha un esempio nel documento dell'anno 1228 con il quale i cittadini di Pisa giurano di mantenere l'alleanza fatta con Siena, Pistoia e Poggibonsi. In esso vengono citati come cofirmatari alcuni Bellomus, come ad esempio un certo Bellomus topparius o un Bellomus faber.
Il cognome Bellomo è diffuso in tutta la penisola.
Bellomi è specifico del nord Italia.
Bellomini, è specifico di Pisa.
Belluomi è quasi unico.
Belluomo ha un ceppo romano, uno tra casertano e napoletano ed uno nella Sicilia orientale.

 
Varianti
Presenza
Ci sono circa 1648 famiglie Bellomo in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Bellomo in Italia!
Popolarità
Il cognome Bellomo è 301° nella regione Puglia
Il cognome Bellomo è 45° nella provincia di Enna
Il cognome Bellomo è nel comune di Guazzora (AL)
Stemma
Stemma della famiglia BellomoBellomo (LAZ) (Roma)
leone rampante in campo azzurro
Stemma della famiglia BellomoBellomo (LAZ) (Roma)
d'azzurro, al leone d'argento, armato e lampassato di rosso
Stemma della famiglia Bellomo non presenteBellomo (SIC) (Girgenti, Calascibetta) Titolo: barone di S. Cosimano; conte di Augusta
d’azzurro, a quattro branche di leoni d’oro, situate 2, 2. Corona di barone
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook