Anselmi - Origine del Cognome

Origine del cognome Anselmi
Origine
Deriva dal nome longobardo composto dai termini ans, "divinità" ed helm, "elmo", con il significato quindi di "elmo divino, elmo sacro o difensore di Dio".
Nel 500 si trova la latinizzazione Anshelmus italianizzato poi in Anselmo.
Il cognome Anselmi è diffuso in tutto il centronord, con presenze significative anche nel barese e nel trapanese.
Anselmetti è tipico del biellese.
Anzelmetti, praticamente unico, è dovuto ad errori di trascrizione.
Anselmetto, molto raro, è tipico del torinesse.
Anselmini, tipicamente lombardo, ha presenze a Milano e nel milanese e nel basso bresciano.
Anselmino è specifico del torinese.
Anselmo ha un grosso nucleo piemontese, uno ligure, soprattutto nel genovese e nello spezzino, ha un ceppo nel salernitano, uno nel cosentino ed uno siciliano tra trapanese e palermitano.
Anzelmi, estremamente raro, parrebbe toscano o pugliese.
Anzelmo, decisamente meridionale, ha un ceppo nel napoletano, uno nel barese ed uno nel palermitano.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 2644 famiglie Anselmi in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Anselmi in Italia!
Popolarità
Il cognome Anselmi è 304° nella regione Umbria
Il cognome Anselmi è 18° nella provincia di Viterbo
Il cognome Anselmi è nel comune di Badia Calavena (VR)
Stemma
Stemma della famiglia AnselmiAnselmi (UMB) (Montefalco)
Stemma della famiglia AnselmiAnselmi (PIE) (Barge) Titolo: consignori di Barge
Trinciato di rosso e d'oro
Stemma della famiglia AnselmiAnselmi (TOS) (Firenze)
d'azzurro, cancellato d'argento di 8 pezzi
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook