Altieri - Origine del Cognome

Origine del cognome Altieri
Origine
Dovrebbe derivare dal nome medioevale di origine germanica Alterus o Altierus, a sua volta legato al germanico alt, "vecchio", e hari, "armato". In alcuni casi può anche derivare per aferesi da Walterius e Galterus, o anche dal nome normanno Autier.
Il cognome Altieri è molto diffuso in tutto il centrosud, in particolar modo in Campania.
Alteri è tipico delle province di Roma e Frosinone.
Alterio è molto diffuso in Campania, soprattutto a Napoli, con presenze nel napoletano, nell'avellinese ed uno nel casertano.
Altero ha un piccolo ceppo nel barese ed uno nel napoletano.
Altiero è specifico del napoletano e del casertano.
Varianti
Presenza
Ci sono circa 1653 famiglie Altieri in Italia
Scopri la mappa di diffusione del cognome Altieri in Italia!
Popolarità
Il cognome Altieri è 197° nella regione Basilicata
Il cognome Altieri è 153° nella provincia di Isernia
Il cognome Altieri è nel comune di San Paolo di Civitate (FG)
Stemma
Stemma della famiglia AltieriAltieri (LAZ) (Roma)
d'azzurro a sei stelle d'argento poste 3, 2, 1, con la filiera del medesimo
Stemma della famiglia AltieriAltieri (Nizzardo)
D'azzurro, a sei stelle d'argento, 3, 2, 1, con la bordura indentata, dello stesso
Stemma della famiglia AltieriAltieri (LAZ) (Roma) Titoli: principe di Oriolo, principe Altieri, nobile romano, coscritto, principe di Viano, duca di Monterano, nobile di Ancona, patrizio genovese, N. U., N. D., patrizio veneto, trattamento di Don e Donna
d'azzurro a 6 stelle d'argento a 8 punte disposte 3, 2, 1: filiera inchiavata d'azzurro e d'argento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook