Una nuova tendenza quella di aggiungere il cognome materno?

VERBANIA - Alcune famiglie del Vco hanno chiesto di aggiungere ai figli il cognome della madre. Segnale di una nuova tendenza che si sta diffondendo?

Un tempo usare il cognome materno era vezzo da pseudonimo artistico. Ora, invece, sembra diventato non più un'eccezione ma l'inizio di una tendenza. Basta scorrere in questi giorni l'albo pretorio (sezione atti vari) per scoprire che due famiglie (una di Omegna e l'altra di Ghiffa) hanno chiesto di modificare il cognome ai propri figli (rispettivamente una femmina e due maschi) aggiungendo a quello paterno quello della madre. Per esempio un ipotetico Giovanni Rossi, figlio di Giuseppe Rossi e Maria Bianchi, diventerebbe Giovanni Rossi Bianchi.

La procedura prevede che l'istanza venga presentata alla Prefettura, e non serve più che il cognome sia ridicolo o spregiativo per cambiarlo, si può motivare la richiesta di aggiunta di quello materno con motivazioni di carattere affettivo. La Prefettura istruisce la pratica e la invia al ministero dell'Interno che emana un decreto che autorizza la pubblicazione per 30 giorni all'albo pretorio della richiesta (nel caso qualcuno abbia qualcosa in contrario alla modifica), poi procede al decreto di modifica del cognome che sarà modificato all'anagrafe e conseguentemente sui vari documenti. Il tempo medio per tutta la procedura è circa un anno e costa una marca da bollo da 14,62 euro.

La richiesta può essere fatta da maggiorenni o dai genitori di figli minori di anni 18. I maschi con il doppio cognome, se diventeranno padri lo trasmetteranno ai figli. E chissà se a quel punto la madre vorrà aggiungere anche il suo trasformando i cognomi in qualcosa di simile a certi giocatori brasiliani alla fine noti solo per il soprannome.

Il doppio cognome non può essere invece registrato al momento della nascita all'anagrafe, ma solo richiesto con la procedura sopra prevista in un momento successivo.

"Nel Vco - spiega il viceprefetto Salvatore Pasquariello - sinora non abbiamo avuto molti casi, ma alcuni vi sono stati, soprattutto negli ultimi anni".

Sul tema del cognome materno esiste persino un sito, http://www.cognomematerno.it/, con gli aggiornamenti sui cambiamenti a livello normativo e cosa fare per aggiungere il cognome materno.
 

5 agosto 2011

LEGGI TUTTE LE NEWS

NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook