Cognomi in Liguria: nella terra dei Parodi in odore di nobiltà

Il nome d'uomo più diffuso in Italia è Giuseppe (790.149). Il cognome, Rossi (67.994). Ma la firma più comune è Giuseppe Russo (2.772). è uno dei piccoli misteri della dote con cui nasciamo, targa ancestrale che titilla curiosità tali da trasformarsi in manìa: perché mi chiamo così? chi fu il primo?

In Liguria è Parodi il cognome più diffuso. Anzi: "Parodi o l'é o cognomme ciù diffuxo de Zena e ascì de tutta a Ligùria. O cognomme piggia a sua reixe de Parodi Lìgure, unn-a piccina localitæ d-o alessandrino". Troppo facile: Parodi "potrebbe derivare sì da Parodi Ligure, ma anche dall'altro toponimo, sempre alessandrino, Litta Parodi. Troviamo fin dal 1100 i Marchesi Parodi, vassalli della repubblica di Genova". Qui il discorso prende una brutta piega perché l'araldica è terreno scivoloso. Per dirla in modo poco nobile dà l'impressione che, pagando, si diventi nobili tutti. Piccola indagine su Parodi nel sedicente Archivio Storico Araldico. Risultato: "Grazie a un'attenta e minuziosa ricerca, effettuata nel nostro Archivio Storico Nobiliare, abbiamo rinvenuto notizie inerenti la nobile casata (Parodi), decorata con i titoli di: "marchesi"". Legenda: "La giurisdizione del marchese si estendeva sulla marca paese di confine per cui la sua autorità, specialmente dal punto di vista militare, era superiore a quella della contea; infatti, prima di coniare il titolo di marchesi, questi territori erano destinati ai conti, ai duchi o ad altri signori che avevano ai loro ordini un buon numero di armati per difendere i territori della marca; furono perciò chiamati custodes limitum, poi marchiones, marchisii e infine marchesi. Il titolo di marchese (...) è maggiore a quello di conte e inferiore a quello di duca".

L'alternativa è due righe più sotto: "Grazie a un'attenta e minuziosa ricerca, eccetera eccetera, abbiamo rinvenuto notizie inerenti alla nobile casata (Parodi), decorata con i titoli di: "nobile"". Legenda: "Casato che fu decorato con il titolo di nobile. Il titolo di nobile è il primo gradino dell'ascesa nobiliare e veniva concesso per opere compiute in favore della patria. La classe dei nobili era ben distinta dalla borghese e poteva fregiare la casa con emblema o stemma". Conclusione: se si aspira a essere marchesi il prezzo è 168 euro (spese incluse) per la m onografia con le notizie; se ci si accontenta di essere nobili con 65 euro si avranno due carte pergamenate una con notizie repertate, l'altra con la riproduzione dello stemma. Altrove - "Ogni famiglia un cognome, ogni cognome una storia. Ti è mai venuta la curiosità di sapere chi erano i tuoi avi e che cosa facevano?" - vengono offerte ricerche standard (tre/quattro giorni) per 159 dollari e ricerche approfondite (due settimane/un mese): 399. Si possono anche avere stampe 35x25 in offerta speciale a 16 euro con stemma e cenni storici su cognome, origine della famiglia e conoscenza dell'eventuale titolo nobiliare. Il formato 35x50 costa 39, anziché 59.

Chi proprio non intende aprire il portafoglio potrà consolarsi con un'ulteriore ipotesi etimologica: Parodi deriverebbe dalla radice *pal- che testimonia "pallore del viso", sinonimo di bellezza. Come noto, un tempo, i nobili, più erano pallidi ed estenuati, più erano nobili. Oggi non è più così.
4 febbraio 2004 - Articolo tratto da IlSecoloXIX.it
Marco Giacobbe
4 febbraio 2004

LEGGI TUTTE LE NEWS

NEWSLETTER
SONDAGGI
SOCIAL
Seguici su Facebook